venerdì 29 novembre 2013

_Stai crescendo_

Da un po' di tempo ci sono piccole cose che mi infastidiscono, come non era mai successo prima.

Come il tubetto del dentifricio strozzato a metà.
Oppure i capelli nella spazzola.
O i fornelli con qualche briciola e goccia sopra.

Durante il mio soggiorno Bolognese, non che vivessimo come nell'età della pietra, ma c'era una pulizia di rigore che cinque ragazze coscienziose, riuscivano a mantenere con non troppi sforzi. Sforzi che si moltiplicavano per eventuali visite di parenti e/o morosi. Una sorta di solidarietà per la quale quando qualcuna diceva:"mi vengono a trovare i miei!", prima di prendere il treno, si aprivano le finestre, si rifacevano i letti e si dava lo straccio.
Durante la settimana, fra lezioni esami e aperitivi (sono pur sempre impegni!) si riusciva a sorvolare sulle briciole, sui capelli e sul residuo di dentifricio nel lavandino.
Ora mi viene sempre più difficile.
Ovvio, sono in grado di ammucchiare, ammucchiare e fare casino a livelli inimmaginabili, ma arriva una giornata in cui TUTTO deve essere al suo posto.

Forse per fare ordine fuori, quando dentro non ce n'è.
Forse perché sono in età da matrimonio e l'evoluzione darwiniana fa il suo compito.
Forse per sentirmi meno in colpa.
Forse perché dev'essere così.

Buon weekend!
-my sweet Bologna-

xoxo Andrea <3


Nessun commento:

Posta un commento