mercoledì 25 marzo 2015

Divagazioni... Rambles...



Camminando il 90% del mio tempo qui a NY, ho coltivato una strana attenzione per orli corti e mal fatti. Ho trovato colpevi quasi il 99% dei pantaloni eleganti della popolazione maschile newyorkese. Potremmo anche sorvolare sul calzetto bianco che oramai è stato sdoganato, ma mi chiedo: "perché mettere un completo elegante con i calzetti di spugna?". Tutti siamo passati attraverso il dramma del "dove sono finite le mie infinite paia di calzini?", lo so. Sta di fatto che per me l'abbinamento pantalone elegante-calzino bianco-scarpa pseudo elegante marrone, è inaffrontabile. La smorfia di disprezzo è sempre pronta e subito dopo mi dispiaccio, perché inizio a fantasticare su queste persone che sicuramente, nella mia mente almeno, saranno dei geni o dei supereroi in qualcosa. La tenerezza che mi suscita un orlo troppo corto però, è infinita. Vorrei prenderli da parte e dire: "Sabato si va tutti a fare shopping di nuovi pantaloni e poi, in massa dalla sarta!". Di sicuro non salverei il mondo lo so, ma almeno sarebbero eroi fatti e finiti.


- o -

Walking for the 90% of the time here in NY, I noticed that there are so many men out there, with wrong trousers hem. We can pass over the white socks that now are a trend, but I ask myself: "Why do you have to wear your pant suit with white athletic socks?".
We all had the moment in which we did not have any socks left, because we skip the laundry day. But in my opinion, the match pant suit-white socks-almost elegant shoes, is unacceptable.
My look of disapproval is always ready, but just after a second, I feel guilty! I begin to wonder that probably this people are some kind of genius or heroes and they probably do not know anything about hems. Anyway, a wrong hem can engender such a sense of tenderness in me, that I would like to stop and tell them: "Let's go shopping for new pant suit on Saturday and then straight to the seamstress!".
I know I won't save the world...but it would make me happy and they will be well-done heroes.



giovedì 19 marzo 2015

Beauty Products Of the Day


Con oggi volevo inaugura una nuova rubrica...il Beauty products of the day, ossia i prodotti di cosmesi del giorno, se vogliamo tenere alla nostra cara vecchia lingua italiana. Come potete notare fa un altro effetto...ma la sostanza non cambia.

- o -

Today I want to introduce a new section that is Beauty Products Of the Day. I always had this passion for beauty and cosmetics and I like to undergo all the new products from the beauty industry.


domenica 15 marzo 2015

Corri Forrest...Corri! Run Forrest, Run!



Mettete un pomeriggio in cui decidete di andare a correre perché ne sentite il bisogno.
Chi mi conosce, sa bene che questo è un evento più unico che raro, ma a volte il corpo ci manda messaggi piuttosto chiari.

- o -

Let's say that one day you decide to go jogging because you NEED it.
Who knows me well, also knows that this is an unique event, but sometimes our body send us quite clear messages.


giovedì 12 marzo 2015

Sempre di corsa / Always running


Ogni giorno mi alzo e so che quando uscirò da Port Authority (il terminal degli autobus di New York, di fronte al New York Times) dovrò iniziare a correre.

- o -

Every morning I wake up and I know that when I will leave Port Authority ( the bus terminal of New York)  I must run.

martedì 10 marzo 2015

Un tramonto / A sunset


Era parecchio che non godevo di un tramonto...nel senso di assistere al momento in cui il sole si nasconde dietro gli edifici in lontananza, mentre il suo riflesso continua a luccicare sulla tavola liquida di un mare o un fiume.

- o -

It's been a while that I did not enjoy a sunset...and I mean, to attend the momenti in which the sun goes down behind the buildings and keeps reflecting on the watery surface of a river or a sea.
Without this kind of oasis...I think that, a city like New York could implode.


venerdì 6 marzo 2015

Sto sognando!?...Am I dreamig?


Partendo dal semplice fatto che essere e New York è già un sogno...se poi, si aggiungono anche esperienze esaltanti, i momenti in cui ci si ritrova a chiedersi se tutto quello che sta accadendo sia reale, sono molteplici. Per cui una mattina mi sono svegliata e mi sono detta, ma è proprio vero che sto andando ad assistere ad un servizio fotografico?

- o -

Let's begin from the basic. 
Being in New York is such a dream, that if you are able to live also exciting experiences...you will  ask yourself very often, if you are dreaming or not.
One morning I woke up, asking my-self: "Is it true, that I am going to assist a photoshoot?"

domenica 1 marzo 2015